Viti Angela

Rating

3

Dal 7 al 20 Giugno al Cafe’ Le Giubbe Rosse un’interessante mostra di Angela Viti, pittrice iperrealista nata
a Vinci e che da sempre vive la pittura come testimonianza della realta’ sociale, dell’attualita’ spesso
drammatica.
Studia all’Istituto Statale D’Arte Duccio Di Buoninsegna di Siena dove approfondisce la tecnica del disegno
a matita e prosegue da autodidatta la sua ricerca perfezionandosi negli ultimi anni cinque anni nella pittura a
olio.
Dopo anni di lontananza dall’attiva artistica, torna a partecipare ad importanti mostre collettive in Toscana,
dimostrando autentica sensibilta’ sociale e impegno umanitario.
Dichiara lei stessa: ” traggo ispirazione da reportage giornalistici, da inchieste su tematiche d’attualita’
sociale, dalla fotografia che ritrae persone ai margini della società: detenuti, clandestini, profughi,.
Non riesco a rimanere indifferente a tutto quel dolore. Nei miei quadri rappresento quello che succede nel
mondo, cio’ che avverto di esso; i miei ritratti raccontano persone ai margini, volti che troppo spesso
rimangono indifferenti nell’ombra difficili da guardare sono troppo sofferenti. A questa
sofferenza cerco di riconoscere dignita’ e rispetto, perché non sia piu’ invisibile”.
Angela Viti ritrae in modo iperrealistico “un’umanita’ che al di la della drammaticita’ e della sofferenza
espresse dai duri tratti del volto rappresenta una grande bellezza” ed esplorando tematiche sociali e urbane
dimostra di possedere una profonda sensibilta’ e un sincero desiderio di indagine della realta’ sociale,
trasfigurata o interpretata, incentrando molto del suo lavoro sullo studio del volto e sulla figura umana, con
inquadramenti prospettici analoghi a quelli che troviamo nella fotografia , contrasti netti di luce e di forme,
angolazioni audaci, frontali, delineati con drammatica intensita’.

 

Vuoi sapere quanto vale la tua opera?Calcola il tuo rating

 

Artist rating il primo algoritmo al mondo che valuta le tue opere, provalo!!!