Gozzo Paolo

Rating

4,5

Paolo Gozzo, Dolo, 1959. Ha sempre coltivato più tipi di arte, scrivendo (musica e testi) , e depositando alla S.I.A.E. circa 200 canzoni; suonando con una band (i FREE TIME) lungo tutti gli anni ’80 e non dimenticando mai la pittura: disegnando molto in matita, specialmente rittrattistica, e perlopiù regalando i suoi disegni a parenti ed amici. Durante il periodo di militare (1982) nella caserma dello “Spaccamela” ad Udine (3500 effettivi), partecipa ad una gara di disegno interna, dove propone una matita di Donna nuda coricata e viene premiato dal Generale della casermetta del Cormons facendogli finire gli ultimi due mesi a rigenerare e restaurare tutti i dipinti e i blasoni presenti nei locali di questa casermetta. Sempre durante il servizio militare ad Udine , gli viene affidata la stesura a mano di una pergamena da scrivere in Gotico Antico denominata “statuto della calotta” dall’allora capitano Pace. Negli anni successivi partecipa a mostre paesane con quadri pressochè surrealisti e rittrattistica. Nel 2005 partecipa ad una mostra nel comune di Pettorazza (RO) patrocinata dall’assessorato con una quindicina di quadri. Negli ultimi anni dipinge molti quadri svariando dalla paesaggistica alla ritrattistica usando sempre la tecnica della tempera, che gli permette di sviluppare la sua idea in tempo relativamente più breve che non usando gli olii. Continua, però sempre col diletto della matita.

adroidadroid