De Virgilio Emanuela

Rating

6

Emanuela de Virgilio, in arte Emy D. V., nasce nel 1967 a Siena, anche se già in giovane età si sposta insieme alla famiglia per vivere a Roma. Si approccia alla pittura come autodidatta, avvicinandosi alla tela con il cuore in mano per condividere ricordi, esperienze ed emozioni con il suo pubblico. La sua pittura è intuitiva, spontanea, sia nell’arte figurativa che nella sua poetica letteraria si lascia andare ai propri sentimenti per comunicare con immediatezza e franchezza. Per questo motivo dipinge quasi sempre senza disegno preparatorio, per poter attingere al proprio essere profondo e rielaborare grazie al potere dell’arte ciò che impatta la sua vita, dai momenti positivi a quelli negativi. La sua arte diventa così anche riflessiva, ma non solo, diventa catartica perché permette di affrontare anche momenti difficili, esternarli e trarne qualcosa di bello da comunicare anche agli altri. Grazie alla sua mente fotografica cattura certi momenti nel suo spirito, e immortala quindi la belleza di quel che ha visto, in modo tale che gli attimi fugaci di bellezza che si incontrano quotidianamente vengano debitamente fissati nella memoria collettiva grazie ai dipinti. Le sue esperienze includono una mostra nella galleria Dantebus a Roma, galleria che ha sede in via Margutta, luogo iconico dove ormai da più di mezzo secolo espongono artisti di fama nazionale e internazionale e la sede fiorentina della stessa galleria.