Cecconi Roberto

Rating

5

Roberto Cecconi è un artista pratese nato nel 1947. Sin da giovane avvia il suo percorso pittorico, esercitandosi soprattutto dipingendo paesaggi e nature morte a olio su tela. In questa fase giovanile ha anche l’opportunità di conoscere Pietro Annigoni, uno degli artisti di maggior importanza nel Novecento italiano, e di frequentare la sua bottega. Già all’epoca vince vari concorsi tra giovani pittori toscani e viene incluso in un volume che riconosce i “Pittori pratesi”. Arriva però il momento in cui per motivi lavorativi è costretto ad abbandonare il pennello per un lungo periodo. Molti anni dopo, nel 2006, avviene un momento di svolta, che lo riavvicina alla pittura ma cambia anche completamente il suo linguaggio figurativo. Durante un viaggio in Russia ha l’occasione di visitare l’Hermitage di San Pietroburgo e rimane colpito a tal punto dalle icone bizantine che avvia una fase di studio legata a tecniche e iconografie applicate. Inizia da lì la pittura a tempera su tavola, o anche su pergamena che poi viene applicata su tavola, copiando le più importanti icone alle quali viene attribuito un potere taumaturgico. Da lì ricerca storica e artistica continuano ad andare mano nella mano perfezionando l’esecuzione di queste opere. Ogni tavola è corredata anche da informazioni legate al significato della rappresentazione, il che aiuta ad apprezzare maggiormente non solo l’estetica ma anche le connotazioni umanistiche che definiscono il soggetto. Il suo nuovo percorso culmina in varie mostre di successo presentate nelle capitali italiane come Firenze, Roma e Milano ma anche in città minori come Prato e Arezzo.