Busi Nicola

Rating

2,5

Un’esplosione di colori accesi, forti intensi, macchie che si accostano, si deformano, si liquefanno e si ricompongono. È questa l’impressione che ci danno alcune delle più recenti opere di Nicola Busi. Il giovane artista, classe 1990 di Commessaggio, ci narra un mondo di fantasia, di espressività astratta che ci trasporta e sprona la nostra fantasia, invitandoci a prendere nuove rotte impreviste. Animo irrequieto e viaggiatore continuo muove i suoi primi passi da artista durante una lunga permanenza in Australia. Parte nel 2015 per lavorare nel Down Under, in mancanza di altri stimoli inizia per gioco a disegnare con matite e penne. Così le prime sue opere sono lineari, dei fumetti, vignette umoristiche in bianco e nero, ma da lì in poi si è fatto strata con forza e propulsione il colore che sprigiona tutto un animo nuovo, pieno di gioia quasi infantile che narra una storia di libertà dello spirito. È giunto attualmente ad un astrattismo impulsivo accostando colori quasi violenti ad una ricerca fantastica. Si avvicina alla tela come i bambini si approcciano alle nuvole nel cielo. Come loro, sdraiati nel prato estivo vedono delle figure nelle nuvole che passano, lui le vede nei suoi campi cromatici, dandogli così un volto, una personalità. Gira così intorno al quadro con un approccio di 360°, girandolo per avere sempre nuovi impulsi che incitano l’immaginazione. Incoraggia così anche noi a mettere in discussione i nostri punti di vista, e contemporaneamente di metterci in gioco, per vedere con degli occhi nuovi le cose semplici, attribuendogli una nuova vita.